Marketing per strutture ricettive turistiche, un obbligo

Viviamo in un mondo sempre più orientato alla digitalizzazione e alle connessioni. L’avvento di internet ha rivoluzionato molti mercati, tra cui quello del turismo. Sempre più le strutture ricettive hanno l’obbligo di essere presenti sul web.

Ma …. oggi la sola presenza non basta.

app per viaggi

app per viaggi

Tante sono le domande;

  • basta avere un sito web?
  • registrarsi su una piattaforma di booking?
  • avere una pagina suoi social network?

Risposta semplice, tutto fa brodo. Sito web, booking e social network ormai indispensabili.

Piattaforme web, applicazioni, app per il mobile, tante sono le possibilità per gli utenti di informazione, ricerca e scelta. Gli utenti sempre più digitalizzati e connessi si allontanano dai metodi tradizionali per organizzare le proprie vacanze. Non far parte del mondo web e mobile vuol dire essere esclusi dal mercato. Si prevede che entro il 2020 quasi tutto il mercato turistico si svolgerà online, dalla ricerca, alla prenotazione al pagamento.

Il viaggio e il turismo sono argomenti trattati quotidianamente online e gli operatori del settore devono fare i conti con questa prospettiva. Pian piano gli utenti imparano ad utilizzare strumenti che non lasciano più. La grande scelta di strumenti messa a loro disposizione costringe anche le strutture ricettive turistiche ad essere il più possibile presenti su tutte le piattaforme e applicazioni. Ma come già detto non basta. La presenza passiva non basta più. Bisogna aggiornarsi e aggiornare i clienti, dare risposte immediate, stare al passo con i prezzi e le richieste del mercato. Nel gergo tecnico si usa dire, “Costruirsi una reputazione digitale” .

Oggi, ed è da sottolineare OGGI  (tra qualche anno potrebbe cambiare tutto), la reputazione digitale per le strutture ricettive si crea attraverso una foto, magari fatta da un cliente, una buona recensione di un cliente soddisfatto, un offerta pubblicizzata sui social network o su app mobile dedicate come Localiving, TripAdvisor, Trivago ecc… (che oltretutto geo-localizzano l’informazione). In sintesi costanza, costanza, costanza web marketing e geomarketing.